video

Espressioni d'arte attraverso i secoli

Monumenti dal Romanico al Gotico al Contemporaneo
collegiata di lugnano in teverina duomo di orvieto

Collegiata di Santa Assunta Lugnano in Teverina
È uno degli esempi più belli di arte romanica. Risale al XII sec. La facciata è preceduta da un portico a colonnine tortili e abbellita da un raffinato rosone.
Suggestivo l'interno con altare rialzata e pavimento a motivi cosmateschi.

Duomo di Orvieto
La facciata del Duomo di Orvieto, un capolavoro assoluto dell'arte gotica, progettata da Lorenzo Maitani, domina il panorama di Orvieto e si eleva imponente sulla rupe.
La costruzione, iniziata nel XIII sec. per custodire il Corporale del miracolo di Bolsena, si protrasse per molti secoli e vide il concorso dei maggiori artisti italiani.


Capolavori della pittura, della scultura e dell'architettura sono presenti in ogni centro storico piccolo o grande: essi sono la testimonianza di una sensibilità e di una vitalità culturale che ha segnato una ininterrotta stagione artistica che va dalla raffinata arte etrusca fino al moderno obelisco di Pomodoro.

 


Signorelli nel duomo di Orvieto Cappella di San Brizio Orvieto

Affreschi del Signorelli cappella di San Brizio del Duomo di Orvieto
La pittura del '400 trova uno dei momenti di alta espressivitÓ nel ciclo di affreschi che ricopre interamente la cappella di San Brizio con scene del Giudizio Universale. Ne fu autore Beato Angelico prima e Luca Signorelli poi. Notevole il ciclo di affreschi della cappella Corporale e di quella dell'abside di cui fu autore Ugolino di Prete Ilario.

Pala dei Francescani
di Piermatteo d'Amelia
Pinacoteca di Terni

È una delle opere più significative del Quattrocento. Piermatteo d'Amelia, uno degli autori più famosi del periodo tanto da essere stato chiamato a dipingere la cappella Sistina prima di Michelangelo, è autore degli affreschi dell'edicola di Toscolano ad Avigliano Umbro e di altre opere a Narni, Amelia, Orvieto.


La pittura dell'Umbria meridionale conosce, a partire dal Medio Evo, una grande stagione: significativi sono gli affreschi del XII sec. dell'abbazia di San Pietro in Valle e la pala con la Madonna tra i santi del Maestro di Cesi (1308). Nel XIV secolo emerge soprattutto il polittico Monadeschi di Simone Martini, conservato nel Museo dell'Opera del Duomo di Orvieto.

Il Quattrocento ha i suoi maggiori capolavori nella Pala dei Francescani di Piermattero d'Amelia (Pinacoteca di Terni), nell'Incoronazione della Vergine del Ghirlandaio (Pinacoteca di Narni), nella decorazione della Cappella Paradisi della chiesa di San Francesco a Terni di Bartolomeo di Tommaso e, soprattutto, nella decorazione della cappella di San Brizio (Duomo di Orvieto).

Non dimentichiamo poi presenze importanti in ogni epoca: Beato Angelico, Gentile da Fabriano, Benozzo Gozzoli, Vecchietta, Paolo Alunno, Pomarancio, lo Spagna, i fratelli Zuccari, il Cavalier d'Arpino, Gerolamo Troppa, Andrea Polinori.

 

Ditt - elenco soci ed esterni - Segnaletica permanente - info@ditt.it - © Green Consulting - Privacy Policy

Piazzale Felice Fatati 6 - Collestatte Piano Terni - Italia - T.+39 0744 431949 - F.+39 0744 449430 - P.IVA 01247060559 - N. REA 82851