video

Valnerina

Risultano n° 50 eccellenze turistiche:

Cascata delle Marmore (COD: 007)

Spettacolare scenario naturale la cascata, la più alta d'Europa (165 m. divisi in 3 salti) è la protagonista del paesaggio. Luogo di forti suggestioni da vedere ma soprattutto da vivere immersi nel "...

ALTRE ECCELLENZE FRUIBILI NELLO STESSO SITO:

Grotte della Cascata: Una suggestiva sequenza di oltre 300 cunicoli e grotte ricche di stalattiti e stalagmiti si apre all'interno della rupe travertin...

Sentieri della Cascata delle Marmore: Indimenticabili percorsi nel cuore della Cascata per sentire da vicino il fragore delle acque, per raggiungere luoghi romantici c...

Belvedere Inferiore e Superiore della Cascata: Il primo si trova su piazzale Byron e dà la visione dell'insieme della Cascata e dei salti inferiori. L'altro, detto anche Specola...

Balcone degli Innamorati: Una parentesi romantica e un momento esaltante per cogliere lo scenario incredibile delle acque della Cascata sotto il primo balz...

Giardino Botanico Cascata delle Marmore: Nel cuore dell'area sentieristica della Cascata delle Marmore, documenta il mondo vegetazionale tipico di questo ambiente. Oltre a...

Cascata delle Marmore »


Lago di Piediluco (COD: 011)

Incastonato in uno scenario ambientale unico e affascinante le acque del lago riflettono i rilievi verdeggianti del monte Caperno e della montagna dell'Eco nota per l'eco di eccezionale lunghezza. Sul...

Lago di Piediluco »


Chiesa di Santo Stefano di Ferentillo (COD: 001 (373))

Venne eretta nel XV secolo sopra un altro edificio religioso poi divenuto la cripta della chiesa. All'interno si ammira un fonte battesimale e un affresco di metà '500 di Jacopo Siculo avente per tema...

ALTRE ECCELLENZE FRUIBILI NELLO STESSO SITO:

Museo delle Mummie: Straordinaria sequenza di corpi mummificati rimasti intatti per le eccezionali condizioni chimiche e ambientali del terreno. Di es...

Chiesa di Santo Stefano di Ferentillo »


Parco Fluviale del Nera (COD: 220)

Un parco dove natura e acqua si esaltano. Definito il "Parco delle Acque" per l'abbondanza dell'idrografia, è un'area protetta di grande pregio ambientale. Acque limpide, vegetazione lussureggiante co...

Parco Fluviale del Nera »


Ex stabilimento del Carburo di Calcio (COD: 027)

Notevole esempio di archeologia industriale: il grandioso complesso di capannoni, ponti levatoi, tubature è quanto è visibile dello stabilimento entrato in funzione nel 1901 per produrre carburo di c...

ALTRE ECCELLENZE FRUIBILI NELLO STESSO SITO:

Studios cinematografici di Papigno: Teatri di posa, reparti attrezzati, tra i più grandi in Europa, una nuova Cinecittà in 60.000 mq di studios cinematografici reali...

Il paese dei balocchi - Cinecittà: La magia del paese delle fiabe con personaggi e situazioni dell'immaginario danno vita al grande parco all'aperto. Nell'area corre...

Ex stabilimento del Carburo di Calcio »


Abbazia di San Pietro in Valle (COD: 004)

Arte, misticità, bellezza della natura: inserita nello splendido paesaggio della Valnerina, è considerata monumento nazionale perché racchiude l'arte di diverse epoche (romana, longobarda, romanica). ...

ALTRE ECCELLENZE FRUIBILI NELLO STESSO SITO:

Sarcofagi di San Pietro in Valle: Interessanti esempi di arte romana e longobarda i cinque preziosi sarcofagi risalgono al III o IV sec.: hanno la fronte scolpita a...

Paliotto d'altare di San Pietro in Valle: Raro e significativo esempio di arte longobarda del VII sec. Un lato del paliotto riporta la firma dell'autore "Ursus", prima firm...

Il Vecchio e il Nuovo Testamento: Il pregevole ciclo di affreschi di scuola umbra del XII sec. che ricopre le pareti di San Pietro in Valle segna un momento di pass...

Abbazia di San Pietro in Valle »


La Pelosa - Colle Bertone (COD: 023)

Un paesaggio montano dove prevalgono verdi pascoli e vaste distese di fiori, anche rari, nel periodo primavera-estate. Colle Bertone è dotato, per il periodo invernale, di campi da sci. Una strada co...

La Pelosa - Colle Bertone »


Rocca di Polino (COD: 025)

Domina il paese con un imponente torrione di forma cilindrica che è parte di un complesso fortificato. Venne edificata nel '500 sui resti di un precedente fortilizio.

ALTRE ECCELLENZE FRUIBILI NELLO STESSO SITO:

Museo dell’Appennino Umbro "Sottosopra": Un viaggio nella storia della terra spiegato con l'ausilio di mezzi multimediali e la consulenza di Piero Angela: ricostruisce, n...

Rocca di Polino »


Complesso della centrale di Cervara (COD: 377)

Fu il primo impianto idroelettrico per sfruttare l'energia idraulica del Nera. Venne costruita nel 1903 e ristrutturata nel 1906.

Complesso della centrale di Cervara »


Rocca di Piediluco (COD: 014)

Gli imponenti resti del complesso edificato nell'XI sec. e ristrutturato nel '300 svettano sul colle che domina Piediluco. La rocca fu un importante baluardo strategico del territorio. Sono visibili i...

Rocca di Piediluco »


Museo ornitologico micologico (COD: 550)

Diviso nella sezione ornitologica e micologica, documenta la fauna tipica del Parco Fluviale del Nera e mostra, ricostruiti in gesso, i vari tipi di funghi della zona. Sito all'interno del Palazzo Mag...

Museo ornitologico micologico »


Villalago (COD: 015)

Elegante villa neoclassica compresa entro un parco di alberi secolari e affacciata, in posizione panoramica, sul lago di Piediluco. Nel Parco si trova un teatro all'aperto con capienza 600 posti utili...

Villalago »


Miniera d'oro di Polino (COD: 554)

Una "cava d'oro" da tempo dismessa forniva il prezioso materiale per coniare le monete dello Stato Pontificio tra cui il baiocco e la moneta del 1762 per il papa Clemente XIII. Essa oggi è raggiungi...

Miniera d'oro di Polino »


Santuario di San Francesco (COD: 017)

Il santuario allunga la fiancata in pietra al termine di un'alta scalinata. Iniziato nel XIII sec. sul luogo ove sostò san Francesco, fu terminato alla fine del XIV sec. Da notare i bassorilievi del ...

Santuario di San Francesco »


Miniera di lignite Buonacquisto (COD: 559)

L'antica miniera di lignite smantellata nel 1958, rappresenta un interessante esempio di archeologia industriale.

Miniera di lignite Buonacquisto »


Rocche di Matterello e Precetto (COD: 002)

E' quanto resta degli antichi baluardi difensivi del territorio: una doppia cortina di mura merlate, torri di avvistamento e rocche trecentesche seguono il crinale dei monti che scendono fino a restr...

Rocche di Matterello e Precetto »


torre di Arrone (COD: 561)

Una torre con un olivo secolare svetta sul panorama di Arrone divenendone il simbolo. Essa è quanto resta dell'antica Rocca degli Arroni che si ergeva sulla parte alta dell'abitato.

torre di Arrone »


Museo della civiltà preindustriale Casarivoso (COD: 003)

Un'affascinante finestra sul passato e sugli strumenti di lavoro e mestieri della civiltà contadina inseriti in un antico mulino del XVII sec. con macchinari tuttora funzionanti. Si tratta di una str...

Museo della civiltà preindustriale Casarivoso »


Mulino romano (COD: 019)

Di notevole interesse storico-archeologico, è considerato il mulino più antico dell'Umbria: infatti le strutture riportate alla luce sono riferibili a un frantoio di epoca romana risalente al I^ sec. ...

Mulino romano »


Monte Moro e monte di Arrone (COD: 020)

Area archeologica con i resti d un antico insediamento abitativo d'altura preromano utilizzato anche in epoca romana. Sono venuti alla luce cisterne, ambienti pavimentati e un santuario: a quest'ulti...

Monte Moro e monte di Arrone »


Porte di Montefranco (COD: 368)

Porta Spoletina e Porta Franca sono i due antichi accessi al borgo fortificato medievale un tempo inseriti nella cerchia muraria che è oggi rintracciabile solo nell'insieme di edifici che si dispongo...

Porte di Montefranco »


Chiesa della Madonna del Gonfalone (COD: 374)

Architettura settecentesca. All'interno è abbellita da stucchi e, sull’altare maggiore, si trova una "Madonna della Misericordia" del XVII secolo.

Chiesa della Madonna del Gonfalone »


Collegiata di Santa Maria (COD: 375)

Di impostazione romanica, l'edificio fu realizzato tra il XII e il XIII sec. trasformato successivamente, conserva affreschi di Jacopo Siculo e un pregevole altare in pietra del '400. Lo affianco un ...

Collegiata di Santa Maria »


Santuario della Madonna dello Scoglio (COD: 008)

Posto a strapiombo su una roccia in panoramica posizione sulla valle del Nera, l'eremo è meta di pellegrinaggi e di solenni processioni devozionali. All'interno numerosi affreschi votivi.

Santuario della Madonna dello Scoglio »


Centrale di Galleto (COD: 376)

La centrale, realizzata nel 1929 sfruttando le acque del sistema Nera-Velino, fu all'epoca la più grande d'Europa. La costruzione progettata da C. Bazzani divenne modello architettonico per edifici ...

Centrale di Galleto »


Parco De Felice (COD: 010)

Simbiosi di arte e natura: alcune copie in vetroresina delle più rappresentative sculture dell'artista ternano Aurelio De Felice, uno dei maggiori rappresentanti della Scuola romana, sono esposte in u...

Parco De Felice »


Rocca Sant'Angelo (COD: 012)

I resti della rocca sono visibili sulla sommità del monte Sant'Angelo. Fu eretta per difendere il pianoro delle Marmore e il confine tra il territorio di Terni e Rieti e, per questo, teatro di numeros...

Rocca Sant'Angelo »


Le libertà (COD: 013)

Sette sculture dall'artista Giulio Turcato alte 9 metri in ferro verniciato a vivaci colori ideate vogliono rappresentare un inno alla libertà.

Le libertà »


Chiesa di San Pietro (COD: 029)

Unita all'antica torre medievale del paese che funge da campanile e addossata al Palazzo Manassei, fu ristrutturata nell'800. Conserva alcune opere di pregio come la pala d'altare e la statua di San S...

Chiesa di San Pietro »


Mola del Sacramento (COD: 018)

Classico esempio di mulino ad acqua a ruota idraulica oggi ristrutturato, è un'importante documentazione dei numerosi mulini presenti nella Valnerina rimasti funzionanti fino agli anni Cinquanta. E' d...

Mola del Sacramento »


Chiesa di San Nicola (COD: 366)

Situata a mezza costa poco fuori del suggestivo paese medievale di Casteldilago che mantiene intatta l'atmosfera del borgo fortificato, conserva pregevoli affreschi del XVI sec. della scuola dello Sp...

Chiesa di San Nicola »


Chiesa e convento di San Bernardino (COD: 367)

Tipico edificio medievale, si è sviluppato nel XVIII sec. sul luogo di un antico oratorio benedettino dedicato a san Primiano. E' caratterizzato da due edifici contigui.

Chiesa e convento di San Bernardino »


Fontana di Polino (COD: 024)

Monumentale fontana di marmo bianco posta all'ingresso del paese, fu realizzata nel 1625 in stile barocco per volontà della famiglia Castelli a beneficio del paese: essa convoglia le acque montane.

Fontana di Polino »


Ponte del Toro (COD: 026)

Antico ponte romano del quale è visibile un'arcata di circa 20 m. formata da blocchi in pietra calcarea. Fu costruito sul fiume Nera che in passato aveva un corso differente dall'attuale.

Ponte del Toro »


Castello di Umbriano (COD: 030)

Il fascino di un paese abbandonato considerato il più antico dell'Umbria e un castello che fu baluardo dell'abbazia di San Pietro in Valle. Nelle grotte vicine sono identificabili simbologie riferibil...

Castello di Umbriano »


La romitoria (COD: 031)

Antico eremo benedettino scavato nella roccia: fu forse il luogo ove inizialmente si ritirarono in preghiera gli anacoreti Giovanni e Lazzaro, gli stessi che fondarono l'eremo su cui sorse l'abbazia d...

La romitoria »

Ditt - elenco soci ed esterni - Segnaletica permanente - info@ditt.it - © Green Consulting - Privacy Policy

Piazzale Felice Fatati 6 - Collestatte Piano Terni - Italia - T.+39 0744 431949 - F.+39 0744 449430 - P.IVA 01247060559 - N. REA 82851