video

Terni e Ternano

Risultano n° 149 eccellenze turistiche:

Teatro di Cesi (ex chiesa di Sant'Andrea) (COD: 547)

Il teatro e la sala convegnio sono allestiti nella ex chiesa di Sant'Andrea di cui si conservano frammenti di affreschi tra cui uno riproducente Santa Lucia. Sulla fiancata, accanto alla porta di acce...

Teatro di Cesi (ex chiesa di Sant'Andrea) »


Lago di Piediluco (COD: 011)

Incastonato in uno scenario ambientale unico e affascinante le acque del lago riflettono i rilievi verdeggianti del monte Caperno e della montagna dell'Eco nota per l'eco di eccezionale lunghezza. Sul...

Lago di Piediluco »


Grande Pressa (COD: 054)

Notevole esempio di archeologia industriale di forte impatto visivo per le sue proporzioni: era la pressa di 12.000 tonnellate costruita da Davy Brothers entrata in funzione nel 1935 e dismessa nel 19...

ALTRE ECCELLENZE FRUIBILI NELLO STESSO SITO:

Antenna Pressa: Rappresenta il Centro di documentazione del patrimonio industriale del territorio ternano: in essa sono visibili documenti, foto, ...

Grande Pressa »


Parco Fluviale del Nera (COD: 220)

Un parco dove natura e acqua si esaltano. Definito il "Parco delle Acque" per l'abbondanza dell'idrografia, è un'area protetta di grande pregio ambientale. Acque limpide, vegetazione lussureggiante co...

Parco Fluviale del Nera »


Museo delle Armi (Raccolta tecnica armi) (COD: 265)

Una delle raccolte di armi più ricche al mondo, comprende oltre 3000 tipologie di armi leggere perfettamente funzionanti: la collezione spazia da esemplari che vanno dall'800 ai giorni nostri.

Museo delle Armi (Raccolta tecnica armi) »


CAOS - Centro Arti Opificio Siri - Pinacoteca (COD: 041)

In CAOS (Centro Arti Opificio Siri) è compresa la Pinacoteca (raccolta di opere dal '300 ai giorni nostri con la bellissima "Pala dei Francescani" di Piermatteo d'Amelia e uno "Sposalizio della Vergi...

ALTRE ECCELLENZE FRUIBILI NELLO STESSO SITO:

Pala dei Francescani: Una delle opere pittoriche più significative del Rinascimento italiano. Realizzata da Piermatteo d'Amelia nel 1485 per la chiesa d...

Collezione Orneore Metelli: Tra le più interessanti collezioni d'arte nel mondo: l'esposizione raccoglie le opere del pittore ternano Orneore Metelli, univer...

Museo Aurelio De Felice: Nella raccolta sono state unificate tutte le opere appartenute al grande artista ternano e da lui donate al Comune di Terni insiem...

Sposalizio mistico di Santa Caterina: Una delle opere più belle eseguite da Benozzo Gozzoli. Si tratta di una "ancona" di altare proveniente dalla chiesa di Santa Maria...

CAOS - Centro Arti Opificio Siri - Pinacoteca »


Museo archeologico di Terni (COD: 266)

Notevole documentazione dell'area archeologica di Terni e del territorio circostante. Vi sono esposti reperti preistorici, preromani e romani: iscrizioni, sculture, frammenti architettonici, corredi ...

ALTRE ECCELLENZE FRUIBILI NELLO STESSO SITO:

Ex Siri: Area industriale dismessa, la SIRI sorse come Ferriera pontificia nel 1794. Acquisita dalla Società Idros per la produzione di amm...

Museo archeologico di Terni »


Lancia di Luce (COD: 046)

Monumentale scultura e massima testimonianza dell’arte contemporanea, è stata progettata da Arnaldo Pomodoro. Alta 32 m., è conosciuta come Obelisco. E’ il simbolo del lavoro e della Terni industrial...

Lancia di Luce »


Carsulae (COD: 063)

L'area archeologica è un vero e proprio museo a cielo aperto. Si estende su una superficie di 20 ha e mostra lo splendore e la floridezza dell'antica città romana: teatro, anfiteatro, templi, foro, ...

ALTRE ECCELLENZE FRUIBILI NELLO STESSO SITO:

Centro visita e Antiquarium: Raccolta di reperti provenienti dal sito archeologico di Carsulae. Vi sono presenti cippi carsulani, basamenti di statue, framment...

Carsulae »


Cascata delle Marmore (COD: 007)

Spettacolare scenario naturale la cascata, la più alta d'Europa (165 m. divisi in 3 salti) è la protagonista del paesaggio. Luogo di forti suggestioni da vedere ma soprattutto da vivere immersi nel "...

ALTRE ECCELLENZE FRUIBILI NELLO STESSO SITO:

Grotte della Cascata: Una suggestiva sequenza di oltre 300 cunicoli e grotte ricche di stalattiti e stalagmiti si apre all'interno della rupe travertin...

Sentieri della Cascata delle Marmore: Indimenticabili percorsi nel cuore della Cascata per sentire da vicino il fragore delle acque, per raggiungere luoghi romantici c...

Belvedere Inferiore e Superiore della Cascata: Il primo si trova su piazzale Byron e dà la visione dell'insieme della Cascata e dei salti inferiori. L'altro, detto anche Specola...

Balcone degli Innamorati: Una parentesi romantica e un momento esaltante per cogliere lo scenario incredibile delle acque della Cascata sotto il primo balz...

Giardino Botanico Cascata delle Marmore: Nel cuore dell'area sentieristica della Cascata delle Marmore, documenta il mondo vegetazionale tipico di questo ambiente. Oltre a...

Cascata delle Marmore »


Duomo di Terni (COD: 036)

Elegante costruzione porticata sorta sopra un antico luogo di culto cristiano (visibili i resti sotto il portico e nella cripta). Rifatto nel '600 inglobando la precedente costruzione romanica. All'in...

ALTRE ECCELLENZE FRUIBILI NELLO STESSO SITO:

Organo del Duomo di Terni: E' uno degli organi più belli d'Italia. Preziosa opera del XVII secolo con cantoria. Fu realizzato da Luca Neri probabilmente su d...

La misura dei tacchi: A fianco del portale d'accesso principale del Duomo è raffigurata la pianta di una scarpa ed è segnata una misura: essa indica l'a...

Portali del Duomo di Terni: Uno è un notevole esempio di arte romanica ed è decorato da girali d'acanto e figure di animali. L'altro, più semplice, presenta ...

Cripta del Duomo di Terni: Suggestivo ambiente a tre navate con volte sostenute da quattro colonne. Probabilmente essa fu il primitivo luogo di culto della c...

Duomo di Terni »


Palazzo Mazzancolli (COD: 053)

Prestigioso edificio storico tardo medievale mostra, nella facciata, la rielaborazione architettonica operata nel XV sec. unendo due antiche case torri. Fu la residenza della famiglia Mazzancolli, tra...

Palazzo Mazzancolli »


Ex stabilimento del Carburo di Calcio (COD: 027)

Notevole esempio di archeologia industriale: il grandioso complesso di capannoni, ponti levatoi, tubature è quanto è visibile dello stabilimento entrato in funzione nel 1901 per produrre carburo di c...

ALTRE ECCELLENZE FRUIBILI NELLO STESSO SITO:

Studios cinematografici di Papigno: Teatri di posa, reparti attrezzati, tra i più grandi in Europa, una nuova Cinecittà in 60.000 mq di studios cinematografici reali...

Il paese dei balocchi - Cinecittà: La magia del paese delle fiabe con personaggi e situazioni dell'immaginario danno vita al grande parco all'aperto. Nell'area corre...

Ex stabilimento del Carburo di Calcio »


Via Flaminia (COD: 395)

Realizzata nel III sec.a.C. univa Roma all'Adriatico e fu una delle più importanti arterie consolari romane. E' visibile per consistenti tratti a Ocriculum, a Carsulae, ad Acquasparta.

Via Flaminia »


Mura di Sant'Erasmo (COD: 059)

Importante documentazione archeologica di mura italiche formate da massi tenuti insieme senza malta cementizia: facevano parte di una cinta fortificata di un insediamento d'altura forse identificabile...

Mura di Sant'Erasmo »


Palazzina Alterocca (COD: 541)

Gioiello dell'architettura liberty, venne realizzata da Cesare Bazzani. Fu la sede della libreria Alterocca fondata da Virgilio Alterocca insieme all'omonima tipografia, la prime in Italia a realizz...

Palazzina Alterocca »


Chiesa di San Francesco di Terni (COD: 044)

La semplice ed elegante facciata dalle sobrie linee gotiche aggetta sulla piazza omonima. La costruzione ebbe inizio nel 1265, forse su progetto di Filippo da Campello. Ampliata tra il '300 e il '50...

ALTRE ECCELLENZE FRUIBILI NELLO STESSO SITO:

Cappella Paradisi: Un notevole ciclo di affreschi di grande espressività caratterizza la cappella Paradisi, così chiamata dal nome del suo patrocinat...

Chiesa di San Francesco di Terni »


Passeggiata Giardini pubblici (COD: 543)

Piacevole spazio verde di circa 4 ettari situato nel cuore della città e ricco di specie arboree anche rare ed esotiche. I giardini, progettati da Domenico Giannelli, occupano lo spazio situato sopra ...

Passeggiata Giardini pubblici »


Palazzo Cesi (COD: 080)

Nobile e prestigiosa costruzione rinascimentale eretta da G. Bianchi nel '500 sui resti di una rocca e residenza della famiglia Cesi. All'interno affreschi con "Scene mitologiche" di G.B. Lombardelli ...

ALTRE ECCELLENZE FRUIBILI NELLO STESSO SITO:

Raccolta archeologica: Raccolta di reperti archeologici provenienti, per lo più, dall'area carsulana. Sono frammenti lapidei, iscrizioni,, sarcofagi, cip...

Palazzo Cesi »


Anfiteatro romano (COD: 033)

Sito archeologico di pregio, è il più importante reperto della romana Interamna (attuale Terni). Di grandi dimensioni - poteva ospitare fino a 10000 persone - conserva gran parte della struttura orig...

Anfiteatro romano »


Videocentro ex officine Bosco (COD: 388)

Esempio di riutilizzo di stabilimento industriale dismesso, il Videocentro è stato realizzato nell'area occupata dalle ex Officine Bosco sorte nel 1890 ad opera del tecnico torinese Antonio Bosco. Il...

Videocentro ex officine Bosco »


Fonti dell'Amerino (COD: 217)

Acque minerali con spiccate proprietà terapeutiche, sono indicate nella cura delle malattie gastroenteriche, urinarie, epatiche e biliari. Conosciute come "Acque di San Francesco", sono dotate di un ...

Fonti dell'Amerino »


Chiesa di San Giovanni (COD: 240)

Bella facciata in stile romanico (un'iscrizione la dice eretta nel 1199 da Nicola Simone e Bernardo) e aperta da un portale con stipiti poggianti su leoni è inserita nelle mura presso Porta Tuderte. A...

Chiesa di San Giovanni »


Porta Sant'Angelo (COD: 390)

Caratterizzata da un coronamento merlato e da un doppio fornice, la porta è ben conservata. Fu eretta nel '300 e rappresentava uno degli 4 accessi alla città medievale. Si apriva nel lato occidentale ...

Porta Sant'Angelo »


Convento di Santa Maria dell'Oro (COD: 532)

Arte e natura: il convento sorge sulle fascia pedemontana della conca ternana. Eretto nel XV sec., fu poi trasformato nel '600. Notevole il soffitto ligneo della chiesa con medaglioni dipinti raffigur...

Convento di Santa Maria dell'Oro »


Porta e torri - Portaria (COD: 558)

Il paese conserva gran parte dell'impianto medievale: le porta di accesso al centro storico, l'antica torre con l'orologio e le stradine. Sulla piazza si ammira un pozzo rinascimentale.

Porta e torri - Portaria »


Convento di San Francesco - Stroncone (COD: 070)

Situato in bella posizione, il complesso fu fondato nel 1213. Conserva affreschi di scuola umbra e un dipinto di Tiberio di Assisi che mostra un ritratto di san Francesco considerato il più vicino all...

Convento di San Francesco - Stroncone »


Chiesa del SS. Sacramento (COD: 214)

Piccolo edificio di struttura seicentesca (1684), conserva un "Cenacolo" del '500 e un mosaico pavimentale proveniente da Carsulae.

ALTRE ECCELLENZE FRUIBILI NELLO STESSO SITO:

Mosaico della chiesa del SS. Sacramento: Nel pavimento della chiesa i lavori di restauro hanno riportato alla luce un antico mosaico pavimentale risalente al I-II secolo ...

Chiesa del SS. Sacramento »


Porta Todi e torri di Cesi (COD: 243)

Insieme a Porta Ternana, si apre lungo il circuito delle mura medievali facenti parte dell'antica Rocca di Cesi: con le torri visibili lungo il crinale del monte, costituisce il complesso delle forti...

Porta Todi e torri di Cesi »


Porta Spoletina (COD: 391)

Ben conservata nella sua struttura medievale, si apriva lungo la cinta della quale sono visibili solo pochi resti inseriti alla base e ai lati della porta stessa.

Porta Spoletina »


Castello di Casigliano (COD: 430)

Pressoché integro nella sua struttura cinquecentesca, si presenta come un complesso di edifici che formano un borgo fortificato. Il castello, dimora di molti papi, fu progettato da Antonio Sangallo. ...

Castello di Casigliano »


Torre di Picchio (COD: 560)

Giacimento paleontologico di grande importanza i cui reperti sono custoditi nel Museo Palontologico di Terni. Nell'area sono venuti alla luce resti di epoca romana.

Torre di Picchio »


Geolab (COD: 071)

Scienza e multimedialità contribuiscono a fare del Museo una delle più interessanti esposizioni didattiche della geologia della terra, della formazione del pianeta, dell'Italia, dell'Umbria e del terr...

Geolab »


Chiesa di San Michele Arcangelo (COD: 244)

Già esistente dall'XI sec., è stata più volte trasformata. All'interno preziosi stucchi dei fratelli Grimani, una "Madonna del Rosario" di Bartolomeo Barbiani e un "Crocifisso" in legno del '300.

Chiesa di San Michele Arcangelo »


Rifugio Escursionistico di Scoppio (COD: 431)

Punto panoramico nel cuore dell'Umbria, Scoppio è un paese medievale. Abbandonato molti anni fa, ora è stato completamente ristrutturato ed è divenuto Centro escursionistico dei Monti Martani, base pe...

Rifugio Escursionistico di Scoppio »


Torre e castello di Castel del Monte (COD: 535)

Una possente torre cilindrica e l'antica porta di accesso sormontata dallo stemma di Todi al castello sono quanto rimane dell'impianto difensivo che fece del paese di Castel del Monte uno dei baluardi...

Torre e castello di Castel del Monte »


Museo diocesano e capitolare Terni (COD: 563)

Raccolta di arte sacra di grande interesse divisa i due sezioni: arte sacra di commitenza dal '400 al '600 ( Marten Stella, Gerolamo Troppa, Livio Agresti, Guercino) e arte contemporanea.

Museo diocesano e capitolare Terni »


Rocca di Piediluco (COD: 014)

Gli imponenti resti del complesso edificato nell'XI sec. e ristrutturato nel '300 svettano sul colle che domina Piediluco. La rocca fu un importante baluardo strategico del territorio. Sono visibili i...

Rocca di Piediluco »


Chiesa di San Salvatore (COD: 056)

Interessante chiesa romanica, è conosciuta come Tempio del Sole perché sorta su edifici romani ritenuti un santuario del sole e in realtà corrispondenti ai resti di una domus romana. E' composta da du...

Chiesa di San Salvatore »


Palazzo del Capitano del Popolo (COD: 072)

La facciata presenta un grande arco in cui è inclusa una scalinata in marmo. L'edificio, conosciuto anche come Palazzo Vecchio, è del XIII sec. E' abbellito da stemmi gentilizi. All'interno affreschi ...

Palazzo del Capitano del Popolo »


Torri di Macerino (COD: 536)

Il fascino di un borgo medievale immerso in una natura superba e racchiuso entro le mura e le 4 torri angolari superstiti dell'antico castello. Inoltre palazzi nobiliari (Massarucci), piazze e stradin...

Torri di Macerino »


Villalago (COD: 015)

Elegante villa neoclassica compresa entro un parco di alberi secolari e affacciata, in posizione panoramica, sul lago di Piediluco. Nel Parco si trova un teatro all'aperto con capienza 600 posti utili...

Villalago »


Chiesa di San Pietro (COD: 057)

Le slanciate forme gotiche dell'abside poligonale e il campanile aperto da bifore caratterizzano la chiesa eretta nel 1267. All'interno interessanti affreschi, tra cui quelli del cosiddetto Maestro de...

Chiesa di San Pietro »


Porta Burgi (COD: 073)

Solida e imponente, costituisce l'accesso al centro storico di San Gemini. Inserita nell'antica cerchia muraria, è una porta medievale risalente al XII secolo. Ha doppio fornice ed è adorna dello stem...

Porta Burgi »


Mura di Cesi (COD: 058)

Enormi massi squadrati tenuti insieme senza malta cementizia caratterizzano le mura italiche (IIIII sec. a.C.) in località Pittura. Nella parte alta è scolpito un fallo in pietra, ritenuto simbolo de...

Mura di Cesi »


Oratorio di San Carlo (COD: 074)

Raccolta chiesetta nel cuore del centro storico già conosciuta come Santa Maria de Incertis. All'interno una bella edicola del XIII sec. affrescata con l'immagine della "Madonna fra Angeli e Santa Cat...

Oratorio di San Carlo »


Palazzo Catucci (COD: 225)

E' un elegante edificio cinquecentesco in parte trasformato nel '700. Oggi è sede universitaria.

Palazzo Catucci »


Museo del motorismo ternano (COD: 539)

E' dedicato a Libero Liberati e Umberto Borzacchini, grandi campioni del motociclismo mondiale ambedue nativi di Terni. Nei locali sono esposte foto, trofei e documentazioni riguardanti la storia dell...

Museo del motorismo ternano »


Santuario di San Francesco (COD: 017)

Il santuario allunga la fiancata in pietra al termine di un'alta scalinata. Iniziato nel XIII sec. sul luogo ove sostò san Francesco, fu terminato alla fine del XIV sec. Da notare i bassorilievi del ...

Santuario di San Francesco »


Valserra (COD: 397)

Territorio integro sotto il profilo ambientale tanto da essere stato definito "parco", è prevalentemente montuoso con piccoli paesi appollaiati sulle cime e disseminato di torri di guardia testimonian...

Valserra »


Convento e chiesa di Santa Maria delle Grazie (COD: 501)

Immersa nel verde di un parco di alberi secolari, è ricca di dipinti. Bellissimo e suggestivo il chiostro. Il complesso risalente alla fine del '400 sorse su un cenobio di san Francesco. Decorato da...

Convento e chiesa di Santa Maria delle Grazie »


Templi italici (COD: 060)

L'area archeologica posta sulla sommità del monte Torre Maggiore mostra il perimetro di due templi che furono i maggiori luoghi di culto del territorio e punto di riferimento delle popolazioni dell'Um...

Templi italici »


Chiesa di San Francesco (COD: 076)

Un elegante portale finemente decorato caratterizza la facciata della chiesa che fu realizzata nel XIII sec. in stile gotico. Interno con una sola navata scandita da 7 arconi. Alle pareti diversi af...

Chiesa di San Francesco »


Porta Ternana e Porta Sabina (COD: 227)

Sono le due porte di accesso al paese e si aprono lungo la cinta muraria che circonda Collescipoli. La prima è rivolta a meridione, la seconda a settentrione e incorpora il campanile della collegiata ...

Porta Ternana e Porta Sabina »


Museo dell'Opera di Guido Calori (COD: 364)

Raccoglie le scultore, le pitture, i disegni, i bozzetti e gli strumenti di lavoro di Guido Calori, uno dei maggiori artisti italiani. L'archivio Calori è stato dichiarato di eccezionale valore stor...

Museo dell'Opera di Guido Calori »


Palazzo Carrara (COD: 542)

Storico palazzo ternano già sede della bilioteca e della raccolta archeologica. Le sale del piano nobile affrescate con "Scene mitologiche". Ospita l'archivio storico Elia Rossi Passavanti in fase di...

Palazzo Carrara »


"Maestà" del Maestro di Cesi (COD: 061)

E' una delle opere più significative del patrimonio pittorico dell'Umbria meridionale. Il polittico dipinto nel 1308 dal cosiddetto Maestro di Cesi, rappresenta la "Vergine col Bambino tra i Santi".

"Maestà" del Maestro di Cesi »


Chiesa di San Nicolò (COD: 228)

Eretta nel XII secolo, ha un bel portale romanico e l'opera di Rinado da Calvi raffigurante la "Incoronazione della Madonna". Nel Medioevo fu sede delle assemblee popolari.

Chiesa di San Nicolò »


Palazzone (COD: 399)

Fu tra i primi grandi edifici realizzati dalla Società Industriale Valnerina alla fine del XIX sec. per ospitare le famiglie degli operai impiegati nell'azienda della città all'indomani dell'industr...

Palazzone »


Grotta Eolia (COD: 062)

E' la più suggestiva del complesso di grotte della montagna di Cesi. Cunicoli e gallerie ricche di concrezioni stalattitiche e stalagmitiche si sviluppano per oltre 200 m. Vi si accede tramite un pass...

Grotta Eolia »


Ponte Fonnaia (COD: 078)

E' visibile una grande e possente arcata del ponte di epoca romana costruito in blocchi di travertino sul torrente Naia e lungo il tragitto della via Flaminia. Misura 9 m di altezza e 16 di larghezza.

Ponte Fonnaia »


Porta del borgo (COD: 229)

Monumentale porta medievale che si apre lungo le mura e accesso al borgo antico. Le altre porte sono la Porta Caprara e la Porta di Sotto.

Porta del borgo »


Complesso della centrale di Cervara (COD: 377)

Fu il primo impianto idroelettrico per sfruttare l'energia idraulica del Nera. Venne costruita nel 1903 e ristrutturata nel 1906.

Complesso della centrale di Cervara »


L'Eremita (COD: 400)

Convento eretto nel XIII sec. per volere di san Francesco presso i luoghi ove si ritiravano in preghiera gli eremiti, occupa il sito di un antico insediamento abitativo posto tra Carsulae e Cesi....

L'Eremita »


Chiesa di Sant’Alò (COD: 047)

Pregevole esempio di chiesa romanica, è originaria dell'XI sec. ed ha la facciata adorna di materiali di spoglio di origine romana e medievale. All'interno, diviso da colonne e pilastri, sono affresc...

Chiesa di Sant’Alò »


San Giovanni in Butris (COD: 079)

Raro esempio di arte romanica dalle linee semplici ed eleganti, venne eretta nel XV sec. lungo la via consolare Flaminia e presso il romano ponte Fonnaia con il quale sembra formare un unico corpo.

San Giovanni in Butris »


I Prati (COD: 230)

Area naturalistica ricca di vegetazione e luogo ideale di villeggiatura. E' dotata di infrastrutture per turismo e maneggi. E' base ideale per trekking e ippoturismo.

I Prati »


Stella cometa (COD: 401)

Nel periodo natalizio viene accesa la stella cometa più grande del mondo: 49.000 mq. ed una coda lunga 280 m., 81 lampade e 10 km di cavi elettrici. Nel paese sono visibili resti di mura e torri dell...

Stella cometa »


Oratorio di San Giovanni Decollato (COD: 231)

Edificato nel '500, conserva affreschi della scuola degli Zuccari, pregevoli decorazioni a stucco dei fratelli Grimani e opere di Giuseppe Bastiani.

Oratorio di San Giovanni Decollato »


Bibliomediateca (COD: 385)

Caratterizzata da un'avveniristica e alta torre in vetro, la moderna struttura è inserita nell'antico Palazzo Faustini. E' la nuova sede della Biblioteca comunale con servizi informativi all'avanguard...

Bibliomediateca »


Palazzo Cittadini - Cesi (COD: 548)

Appartenuto alla famiglia Cesi, fu edificato alla fine del XVI sec. in stile tardo rinascimentale. E' caratterizzato da due edifici congiunti da un passaggio ad arco coperto e portale adorno da bugnat...

Palazzo Cittadini - Cesi »


Mostra permanente di Paleontologia (COD: 049)

L'interessante mostra didattico-scientifica di reperti riferibili al territorio ternano e umbro di oltre 1 milione di anni fa offre una ricostruzione dell'ambiente faunistico e floristico della region...

Mostra permanente di Paleontologia »


Chiesa di Santa Cecilia (COD: 213)

Ha origini duecentesche ma è stata rifatta nel XV secolo. All'interno si conservano diverse opere e, in una cappella, la tomba di Federico Cesi. Ricca di stucchi e dipinti tra cui si ricorda una " Ad...

Chiesa di Santa Cecilia »


Abbazia di San Benedetto in Fundis (COD: 232)

Gli imponenti resti risalgono alla ristrutturazione avvenuta nell'XI sec. Probabilmente fu fondata dai monaci dell'abbazia di Farfa nel 771 da Anza madre di Adelchi.

Abbazia di San Benedetto in Fundis »


Torre Barbarasa (COD: 387)

E' la meglio conservata tra le case torri medievali. Appartenne alla famiglia Barbarasa. Una lapide in alto ricorda che da qui venne esposta la reliquia del Preziosissimo Sangue, conservata nel Duomo,...

Torre Barbarasa »


Ex convento di Santa Maria Maddalena (COD: 515)

Complesso monumentale sito presso la porta settentrionale di San Gemini, ospitò le monache benedettine nel XVI sec. Si ammirano il chiostro a pianta irregolare e resti di affreschi nel chiostro, nell...

Ex convento di Santa Maria Maddalena »


Chiesa di Santo Gemine (COD: 555)

Il Duomo è dedicato al santo patrono le cui reliquie sonno custodite in un'urna sotto l'altare. Risale al XII sec., ma è stato ristrutturata tra il 1817 e il 1847 dall'architetto Livori che forse si ...

Chiesa di Santo Gemine »


Basilica di San Valentino (COD: 035)

Luogo mistico per eccellenza intitolato al patrono di Terni e degli innamorati. La chiesa fu eretta nel 1605 su precedenti edifici religiosi eretti sul luogo ove era stato sepolto san Valentino. Cons...

ALTRE ECCELLENZE FRUIBILI NELLO STESSO SITO:

Pozzo di San Valentino: E' qui che gli innamorati provenienti da tutto il mondo sono soliti lasciare il loro messaggio d'amore e le loro richieste di graz...

Cripta di San Valentino: Sorse intorno a quella che fu la primitiva tomba di San Valentino. Col tempo venne abbellita dai suoi discepoli che la trasforma...

Museo della basilica di San Valentino: Sono esposti alcuni frammenti di plutei e altri reperti venuti alla luce nei vari scavi e riferibili ad un'area cimiteriale cristi...

Urna di San Valentino: Oggetto della devozione degli innamorati, l'urna in argento massiccio custodisce le reliquie del Santo.Posta sotto l'altare maggio...

Basilica di San Valentino »


Chiesa di San Francesco (COD: 215)

Suggestiva costruzione del 1292 di linee romanico-gotiche tipiche delle chiese francescane umbre, conserva un bell'altare su colonnine, un Crocifisso ligneo del '400. Interessante il chiostro. Venne f...

Chiesa di San Francesco »


Ex chiesa di San Michele Arcangelo e Auditorium (COD: 523)

Chiesa di grande interesse storico e artistico con caratteristico campanile centrale, fu costruita nel XII sec. Già abbazia benedettina, conserva opere pittoriche e alcuni reperti archeologici di orig...

Ex chiesa di San Michele Arcangelo e Auditorium »


Porta Romana (COD: 556)

Costituisce in monumentale ingresso alla cittadina. Venne fatta costruire nel 1723 dal duca Scipione Publicola di Santacroce.

Porta Romana »


Palazzo Spada (COD: 052)

Elegante edificio rinascimentale situato nel cuore di Terni e attribuito ad Antonio da Sangallo il Giovane. E' sede municipale. All'interno si ammirano sale affrescate con episodi storici come la "Bat...

Palazzo Spada »


Corali miniati (COD: 068)

Un capolavoro della raffinata arte della miniatura può essere ammirata in 9 libri contenenti canti liturgici gregoriani, tutti finemente decorati. Sono stati realizzati nel XV sec. e provengono dalla ...

Corali miniati »


Chiesa della Madonna del Giglio (COD: 216)

Chiesa della Madonna del Giglio (o del CrocIfisso), venne costruita nel 1606. Ricca di dipinti di notevole fattura, è oggi destinata a manifestazioni culturali.

Chiesa della Madonna del Giglio »


Parco delle Terme dell'Acqua Minerale Sangemini (COD: 238)

Il PARCO DELLE TERME, la cui apertura risale al 1889, si trova a 380 metri sul livello del mare a pochi chilometri da San Gemini e all’interno di un contesto natu...

Parco delle Terme dell'Acqua Minerale Sangemini »


Monastero di San Simeone (COD: 531)

Uno dei monumenti più significativi di Stroncone inserito in uno splendido paesaggio naturale. Il convento, fondato probabilmente nel IV sec. e documentato dall'XI sec., era corredato di molti orti ov...

Monastero di San Simeone »


Rocca di Montalbano Configni (COD: 557)

La Rocca di Montalbano conserva ancora le torri quadrangolari e parte della struttura primitiva. Fu importante centro strategico e fece parte dei possedimenti dell'abbazia di Farfa.

Rocca di Montalbano Configni »


Rocca Sant'Angelo (COD: 012)

I resti della rocca sono visibili sulla sommità del monte Sant'Angelo. Fu eretta per difendere il pianoro delle Marmore e il confine tra il territorio di Terni e Rieti e, per questo, teatro di numeros...

Rocca Sant'Angelo »


Torre di Colleluna (COD: 534)

Tipica fortificazione medievale con funzioni di avvistamento. Ha forma cilindrica. Si innalza alla periferia di Terni nel punto culminante di una collinetta a forma di luna, donde il nome. E' dotata d...

Torre di Colleluna »


Le libertà (COD: 013)

Sette sculture dall'artista Giulio Turcato alte 9 metri in ferro verniciato a vivaci colori ideate vogliono rappresentare un inno alla libertà.

Le libertà »


Fontana di piazza Tacito (COD: 392)

Tradizionale simbolo della città di Terni e dell'acciaio (il pennone) e dell'energia che lo produce (la cascata d'acqua), venne ideata da Ridolfi e Fagiolo. E' adorna di mosaici raffiguranti i segni z...

Fontana di piazza Tacito »


Palazzo Mariani (COD: 393)

Palazzo nobiliare eretto nel '500, mostra all'interno sale affrescate da Gillis Congnet con scene delle Metamorfosi di Ovidio. E' sede dell'Istituto Musicale "G. Briccialdi".

Palazzo Mariani »


Chiesa di Santa Maria in Rupino (COD: 434)

Pregevole esempio di romanico, fu costruita nel XII sec. Notevole la facciata in pietra con porticato, timpano e trifora. Bellissima l'abside con archetti pensili. Fu eretta forse su un tempio romano...

Chiesa di Santa Maria in Rupino »


Museo delle Armi (COD: 566)

=spita armi del periodo che va dal 1860 alla 2^ guerra mondiale

Museo delle Armi »


Collescipoli sotterranea (COD: 224)

Nel paese sono presenti cunicoli artificiali. Un cunicolo naturale orizzontale e lungo 30 m si apre dietro la sorgente dell'ex mattatoio, rudere di una vasca di epoca romana. Giunge fino alle mura del...

Collescipoli sotterranea »


Palazzo Manassei (COD: 394)

Presenta una lunga fronte curvilinea e un cortile interno con loggiato. Fu eretto nel '500 inglobando costruzioni del '300 e '400. Sale decorate con eleganti affreschi settecenteschi, attribuiti a T...

Palazzo Manassei »


Cenacolo San Marco (COD: 267)

Piccola chiesa sconsacrata, è sede di manifestazioni e mostre. L'edificio ha origini medievali: sulla facciata sono visibile frammenti di epoca romana. All'interno, sull'altare maggiore una "Madonna c...

Cenacolo San Marco »


Collegiata di San Nicolò (COD: 226)

Edificata nell'XI secolo e successivamente trasformata, custodisce opere di Evangelista Aquili (affresco dell'abside), Sebastiano Fiori e Bartolomeo Barbiani.

Collegiata di San Nicolò »


Palazzo Primavera (COD: 268)

Già ex Palazzo della Sanità e prima ancora convento dei Gesuiti, il Palazzo è stato costruito nel '500. E' stato ristrutturato ed è divenuto sede di mostre. Comprende anche un Auditorium.

Palazzo Primavera »


Chiesa della Madonna del Carmine (COD: 398)

Costruita nel '600 addossandola all'Anfiteatro Fausto per onorare l'immagine sacra della "Madonna del Carmine", conserva interessanti affreschi. E' utilizzata come auditorium per eventi culturali.

Chiesa della Madonna del Carmine »


Mosaici pavimentali (COD: 077)

Sono quanto resta di una villa suburbana di epoca romana (I sec. d. C.) che la raffinatezza della decorazione fa supporre sontuosa. Presentano motivi floreali e geometrici. Sono visibili nel giardino...

Mosaici pavimentali »


Centrale di Galleto (COD: 376)

La centrale, realizzata nel 1929 sfruttando le acque del sistema Nera-Velino, fu all'epoca la più grande d'Europa. La costruzione progettata da C. Bazzani divenne modello architettonico per edifici ...

Centrale di Galleto »


Palazzo Montani (COD: 507)

Palazzo nobiliare di impostazione tardo-rinascimentale di recente ristrutturato. All'interno affreschi di Girolamo Troppa.

Palazzo Montani »


Torre dei Castelli (COD: 544)

Fa parte del complesso di case medievali appartenute alla nobile famiglia dei Castelli. La torre, detta anche Dionisia, è una delle poche superstiti delle cento torri che abbellivano la città in epoc...

Torre dei Castelli »


Chiesa di San Pietro (COD: 029)

Unita all'antica torre medievale del paese che funge da campanile e addossata al Palazzo Manassei, fu ristrutturata nell'800. Conserva alcune opere di pregio come la pala d'altare e la statua di San S...

Chiesa di San Pietro »


Tetti grigi (COD: 384)

Sebbene visibili in quantità di gran lunga ridotta rispetto a pochi anni fa, sono stati un esempio eclatante di trasformazione di paesaggio a causa dell'industrializzazione. Il vicino ex Stabilimento ...

Tetti grigi »


Chiesa dei Santi Filippo e Giacomo (COD: 510)

Eretta nel cuore del paese medievale di Portaria nei primi anni dell'XI sec., fu ingrandita e abbellita nel '600. Nell'edificio sono inseriti reperti carsulani tra cui la fronte di un sarcofago. All...

Chiesa dei Santi Filippo e Giacomo »


Chiesa di San Cristoforo (COD: 048)

All'esterno è visibile il cippo da cui, secondo la tradizione, predicò san Francesco. E' composta di due chiese, una moderna risalente al secondo dopoguerra e una più antica, appartenente al XIII sec....

Chiesa di San Cristoforo »


Palazzo Bianchini Riccardi (COD: 386)

Palazzo nobiliare di grande eleganza riedificato nel '500. Presenta portale bugnato e decorazione con gigli angioini. Lungo la fronte si trova il cosiddetto "sedile del popolo". All'interno affreschi ...

Palazzo Bianchini Riccardi »


Chiesa di San Lorenzo (COD: 050)

Presenta un'Interessante facciata con trifore, campaniletto a vela ed elegante abside. Venne costruita nel '200 su precedenti edifici. L'interno ha a due navate, una romanica (XIV sec.), l'altra rist...

Chiesa di San Lorenzo »


Museo di storia naturale (COD: 233)

Piccola raccolta che documenta l'evoluzione della Terra e della vita nel territorio. Collezione paleontologica, collezione mineralogica ed entomologica.

Museo di storia naturale »


Chiesa di Santa Maria del Monumento (COD: 051)

Caratterizza la chiesa detta anche del Camposanto una semplice facciata con portico. In origine fu un romitorio sorto su un monumento funebre di epoca romana. Fu ampliato nel '400. Interessanti affre...

Chiesa di Santa Maria del Monumento »


Urna elettorale - bossolo dei Priori (COD: 234)

Singolari e artistici oggetti visibili presso l'Archivio Comunale. Il primo è un'urna usata per le elezioni delle magistrature comunali concepita in modo da far rimanere segreto il voto. Il secondo, c...

Urna elettorale - bossolo dei Priori »


Sacrario dei Caduti - Museo storico delle armi (COD: 069)

La singolare raccolta storica riguarda armi e cimeli delle guerre di indipendenza, della I e II guerra mondiale e delle campagne in Africa. Essa è stata organizzata nella ex chiesa del SS. Sacramento.

Sacrario dei Caduti - Museo storico delle armi »


Abbazia di San Nicolò (COD: 075)

Sorge in mezzo al verde che ne esalta le linee eleganti e semplici. Eretta nel sec. XI sul luogo dove visse san Gemine, patrono della città, fu più volte trasformata. Notevole il portale copia dell'or...

Abbazia di San Nicolò »


Ponte del Toro (COD: 026)

Antico ponte romano del quale è visibile un'arcata di circa 20 m. formata da blocchi in pietra calcarea. Fu costruito sul fiume Nera che in passato aveva un corso differente dall'attuale.

Ponte del Toro »


Grotta degli zingari (COD: 505)

Così chiamata perché la sua forma ricorda una grotta è, in realtà, quanto resta di una tomba romana in opera cementizia.

Grotta degli zingari »


Chiesa di San Biagio (COD: 506)

Particolarmente interessante il ciclo di affreschi eseguiti nel '400 da A. da Vignanello.

Chiesa di San Biagio »


Chiesa del Cimitero o di Santo Stefano (COD: 067)

Un raro documento sulla facciata della piccola chiesa dell'XI sec.: è un'iscrizione che rappresenta uno dei più atti notarili in lingua volgare. Risale al 1094 e parla della donazione del terreno su ...

Chiesa del Cimitero o di Santo Stefano »

Ditt - elenco soci ed esterni - Segnaletica permanente - info@ditt.it - © Green Consulting - Privacy Policy

Piazzale Felice Fatati 6 - Collestatte Piano Terni - Italia - T.+39 0744 431949 - F.+39 0744 449430 - P.IVA 01247060559 - N. REA 82851